Il fenomeno dell’usura preoccupa non poco DemoS anche in Piemonte.

“Devono sbloccarsi finanziamenti e bonus. Il confronto e il dialogo costante tra enti e istituzioni deve costituisce un’ indispensabile premessa per attuare efficaci iniziative di prevenzione contro il ricorso a forme illecite di finanziamento, soprattutto nell’attuale crisi di liquidità e di difficoltà economica determinata dall’emergenza epidemiologica” sottolinea la nota diffusa dal Coordinamento piemontese di DemoS-Democrazia Solidale.

Lo sblocco di circa metà delle istruttorie sulle richieste di finanziamento di importo inferiore ai 25 mila euro e il pagamento di oltre il 90% della prima mensilità del bonus per artigiani e commercianti costituiscono importanti segnali di miglioramento, pur in un contesto di criticità proprio sul versante del credito.

“C’è però la necessità di accelerare al massimo il disbrigo delle procedure che consentono di attivare i vari strumenti di sostegno alla liquidità e al credito: raccogliamo spesso segnali negativi dalle associazioni di categoria soprattutto circa la tempistica di erogazione dei finanziamenti alle imprese. Per questo preoccupa l’usura, che va evitata con la prevenzione, parlando con gli imprenditori e le singole persone cercando di capire chi è in particolare difficoltà” conclude DemoS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.