torino

Con un documento comune che riconosce il percorso condiviso Lista Monviso, Demos, Alleanza per Torino, con l’appoggio politico di Centro Democratico, dichiarano la volontà di presentarsi congiunte alle prossime elezioni comunali di Torino. Mario Giaccone, Elena Apollonio, Pino De Michele e Silvio Bo, considerata la convergenza di vedute già operativa nelle elezioni del 2016, intendono creare in questo modo il primo vero polo civico all’interno della coalizione del centro sinistra per la prossima competizione elettorale, capace e disponibile ad aprirsi ad altre esperienze politiche e civiche della città.

“Si tratta di iniziare a lavorare sulle cose che ci uniscono e in questo senso ci aggreghiamo su un simbolo comune per creare una realtà forte che riassuma in unico ambito percorsi paralleli” affermano i firmatari del documento.

I contatti tra queste forze erano operativi da tempo, ma ora, preso atto dell’esito delle consultazioni del responsabile degli enti locali del Partito Democratico, Francesco Boccia, che hanno sostanzialmente sancito l’impraticabilità di una alleanza con il Movimento Cinque Stelle al primo turno, verificata la coincidenza di vedute sulla città e la necessità di dare un contributo concreto alla coalizione, non ci sono più motivi per rimandare la formalizzazione della lista comune.

“Siamo uniti dalla ferma volontà di rimanere coerentemente all’interno del centrosinistra, mantenendo una interlocuzione leale ma autonoma con il Partito Democratico e di piena collaborazione con le altre forze della coalizione. Ora però scegliamo rapidamente il candidato, senza dare più vantaggi al centrodestra, che abilmente nasconde dietro la faccia presentabile di un candidato civico le ombre sovraniste e aggressive che conosciamo da tempo.”

“Vogliamo una politica e una città che rimettano al centro la vita reale delle persone. Torino ha molte fragilità, alcune antiche, alcune dovute alla crisi pandemica. Occorre costruire una città nuova, più coesa e attenta agli ultimi“ è quanto afferma Elena Apollonio, esponente di DemoS – Democrazia Solidale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.